NIDAROSDOMENS JENTEKOR - Tuvayhun Blu ray audio + Hybrid SACD

€28,90

Imposte incluseSpedizione calcolata al momento del pagamento

Audio Quality SRL

Disponibilità: 2 in stock!

Contattaci
Per avere maggiori informazioni sulla disponibilità del prodotto, non esitare a contattarci ai nostri indirizzi email o via telefono

Spedizione Gratuita
Per ordini superiori a 300€ la consegna è compresa nel prezzo di acquisto! Al contrario, sarà calcolata dal sistema al momento del checkout. Esclusi prodotti usati e spedizioni estere.

Pagamento Rateale
Paga in comode rate con Findomestic richiedendo un preventivo personalizzato al numero 0516271190 int.1
Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. IEBCC nel percorso on line. Salvo approvazione di Findomestic Banca S.p.A.per cui Audioquality opera quale intermediario del credito non in esclusiva

Il nostro mondo è ferito. Tutto intorno a noi vediamo le crepe: gli effetti della crisi ambientale, delle migrazioni di massa, delle pandemie globali, della polarizzazione politica, della crescente disuguaglianza di reddito, dell’ascesa di regimi autoritari, di cambiamenti sociali senza precedenti e della riluttanza o rassegnazione di molte persone a fare qualcosa al riguardo. Esso. Eppure il nostro mondo è anche un luogo di meravigliosa bellezza, una bellezza che ci circonda quando abbiamo gli occhi per vederla. Abbiamo più che mai bisogno di messaggi di speranza e di unità, messaggi che ci ricordino ciò che già sappiamo: che il mondo è bello, che le persone sono belle e che quando ci riuniamo possiamo rispettarci a vicenda, benedirci a vicenda e apri i nostri cuori per essere benedetti in cambio, guarisci la disperazione e ripara le crepe che minacciano il nostro fragile mondo.

In “TUVAYHUN – Beatitudini per un mondo ferito” cerchiamo di affrontare questa fragilità e il ruolo che siamo chiamati a svolgere nella sua guarigione. “Tuvayhun” in aramaico è la prima parola di ciascuna delle Beatitudini, “Beato…”. Nel Discorso della Montagna tratto dal Vangelo di Matteo, Gesù probabilmente ha pronunciato proprio questa parola indicando coloro che sono particolarmente beati agli occhi di Dio; ma la sua lista non era prevedibile. Non ha detto: “Beati coloro che spendono molto”, o “Beati i leader della chiesa”, o “Beati coloro che pregano più forte”. Invece, ha scioccato i suoi ascoltatori benedicendo non i gioiosi, ma coloro che piangono; non i giusti, ma i poveri in spirito; non i potenti, ma gli operatori di pace e i miti. Ha benedetto i peccatori, coloro che hanno il cuore spezzato, gli emarginati. Tradotto con www.DeepL.com/Translator (versione gratuita)

TUVAYHUN risponde a ciascuna delle benedizioni di Gesù come per dire: "Sì, e...". Questi nuovi testi illustrano come questa benedizione si applica nel mondo reale. Sembra che le parole di Gesù di due millenni fa risuonino ancora, e le persone che cercò di confortare con la sua benedizione abbiano ancora bisogno di quella benedizione, e i mali sociali su cui richiamò l'attenzione allora ci sfidano ancora oggi.

La musica di TUVAYHUN ci porta in un viaggio attraverso emozioni profonde e situazioni profondamente umane. La musica si muove nella zona di confine tra antichità e modernità, tra sacro e profano. Si passa dai canti semiliturgici alle vivaci danze popolari, dai ricchi strati orchestrali ai forti assoli, dal familiare all'esotico e viceversa. La musica illumina i tanti popoli ed esperienze diversi che i testi evocano e serve in forma sonora a ricordare il messaggio universale e duraturo delle Beatitudini.

Si potrebbe pensare che ciascuno degli otto versetti delle Beatitudini riguardi un gruppo diverso di persone: i poveri in spirito, i miti, gli operatori di pace, i misericordiosi. Tuttavia, questi non sono otto diversi gruppi di persone, ma otto qualità morali che tutti possiamo possedere. Abbiamo tutti bisogno di queste benedizioni e siamo tutti chiamati ad agire come agenti di benedizione.