HENNING SOMMERRO – Borders Blu ray + Hybrid SACD

€28,90

Imposte incluseSpedizione calcolata al momento del pagamento

Audio Quality SRL

Disponibilità: 4 in stock!

Contattaci
Per avere maggiori informazioni sulla disponibilità del prodotto, non esitare a contattarci ai nostri indirizzi email o via telefono

Spedizione Gratuita
Per ordini superiori a 300€ la consegna è compresa nel prezzo di acquisto! Al contrario, sarà calcolata dal sistema al momento del checkout. Esclusi prodotti usati e spedizioni estere.

Pagamento Rateale
Paga in comode rate con Findomestic richiedendo un preventivo personalizzato al numero 0516271190 int.1
Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. IEBCC nel percorso on line. Salvo approvazione di Findomestic Banca S.p.A.per cui Audioquality opera quale intermediario del credito non in esclusiva

Utilizzando una prospettiva temporale profonda, il compositore Henning Sommerro sceglie temi tratti dai miti e dalla storia europea. Tre opere per solista e orchestra e tre visioni incontrano resistenze prima di lottare verso una possibile redenzione e risoluzione. La prima opera è Solstice . Lo scaldo Sigvat Tordsson è in viaggio verso la città eterna. È poco prima del solstizio d’estate e lo scaldo ha il tempo di riflettere su questioni importanti della sua vita e del suo tempo – e di pensare a chi includere nelle sue visioni. Siamo attratti ulteriormente da Ostara e dalla misteriosa dea della primavera con lo stesso nome. Molto è in gioco con l’avvicinarsi dell’equinozio di primavera. Questione di un passo avanti e due indietro. Le linee di comunicazione bilaterali sotterranee sono occupate a segnalare la primavera... o sì? Il senso di serietà è accentuato e l'ultimo lavoro conferisce al titolo dell'album ulteriore gravità. In Borders ci spostiamo nel nostro tempo. Corre l’anno 2016 e il nostro quadro mondiale è scosso da un flusso di rifugiati come non se ne vedeva l’Europa dai tempi della Seconda Guerra Mondiale. Proliferano le accuse oltre i confini dei paesi. Sono gli altri i responsabili dell’accoglienza dei rifugiati e le speranze in una risposta unitaria stanno crollando.